pole pole italia

Le nostre attività

Carissimi sostenitori e soci,

L'Associazione Polepole, nell'ambito del perseguimento delle finalità previste dal proprio Statuto, svolge prevalentemente le seguenti attività: sensibilizzazione sulle problematiche dei Paesi in via di sviluppo e il sostegno ai minori e giovani alla prevenzione e cura nelle situazioni di disagio e una particolare attenzione alla formazione e aiuti scolastico.

La nostra associazione prosegue nel sostenere il lavoro e i progetti della nostra partner africana Polepole Kenya Project Group è così che possiamo operare legalmente ed ufficialmente sul territorio kenyota.

In questi anni abbiamo acquisito esperienza e professionalità, insistendo sull'importanza della formazione del personale affinché i progetti realizzati siano sostenibili nel tempo senza l'affiancamento dei bianchi.


Dopo l'apertura della nostra sede a Majungu, nell'Agosto 2009, il progetto sanitario ha avuto uno sviluppo esponenziale sia per i pazienti trattati sia per il contributo che hanno dato medici ed infermieri italiani in maniera volontaria. La sede dispone di 4 stanze, l'ambulatorio è aperto tutti i giorni dalle 7 alle 17,il sabato pomeriggio e la domenica solo per le emergenze. L'assistenza è gratuita con la possibilità di degenze brevi. I pazienti trattati dal 13 sett 2009 al 21 luglio 2010 sono 1713 in maggioranza bambini e donne.

La costruzione del nuovo centro a Keresha è un piccolo complesso sanitario, didattico, e accoglienza; per essere realizzato avrà bisogno di tutto il vostro sostegno.
Grazie all'aiuto di tutti voi (dopo che il comune di malindi ha autorizzato la costruzione) è stata costruita la recinzione del terreno di quasi 2 ettari in muratura e rete metallica con due cancelli per permettere libero accesso al secondo pozzo (scavato nel 2009) agli abitanti della zona.

Il piano prevede la costruzione di 4 diversi piccoli padiglioni, così da procedere compatibilmente alla nostra disponibilità economica evitando sprechi.

Nel settembre 2009 abbiamo acquistato un tuk tuk (Ape piaggio Taxi) è stato dato in gestione ad un autista che versa settimanalmente una cifra stabilita da contratto in un conto intestato all'associazione.
Questo è un primo passo verso un progetto di autofinanziamento ma per ora le spese sono sostenute completamente dall'associazione italiana.

Ci sono anche bambini che aspettano di essere adottati a distanza per ora sono solo quattro già adottati con adozione protetta sia per il bambino che per il sostenitore.
Abbiamo individuato una scuola convitto dove vengono iscritti i bambini adottati a distanza (dove possono gestire anche situazioni difficili) che durante le vacanze possono ritornare in famiglia, mantenendo così un forte legame con la tradizione tribale evitando lo scollamento dalla loro realtà. Dove è sconsigliabile il rientro in famiglia vengono accolti dalla nostra struttura.
Molti bambini aspettano la vostra generosità per essere protetti dall'abuso sessuale, la prostituzione e il contagio HIV.

In tre anni, partendo da un sogno, abbiamo potuto realizzare, grazie al vostro aiuto, un struttura di accoglienza umana e sanitaria.
Ma tanto cammino c'è ancora da fare: abbiamo bisogno di tutti voi per dare un futuro e una speranza ai meno fortunati.
Ci potete aiutare diventando soci e facendo conoscere l'associazione ai vostri amici, donando il 5x1000 e partecipando ai nostri eventi per la raccolta fondi.

L'Ambulatorio e la Scuola Materna di Keresha

(2015)